Il Web 2.0 e l'innovazione nella PA

"La vita è quello che ti succede mentre sei impegnato in altri progetti” (J.L.)

Archive for aprile 2009

Cominciamo a parlare di trasparenza

with one comment


di Elvira Goglia *

trasparenzaPoniamo il caso che un giorno andiamo al mercato per comprare un chilo di mele. Giriamo tra i banchi della frutta, annusiamo l’aria, osserviamo i colori, valutiamo i prezzi esposti, confrontiamo la qualità e, non ultimo, scegliamo il venditore più simpatico,  che ci ispira fiducia. Paghiamo la frutta, per lo più convinti che il prezzo sia equo. Poi torniamo a casa e decidiamo di preparare una torta di mele: siamo soddisfatti, quelle mele fanno proprio al caso nostro! La torta appena sfornata riempie la casa di un profumo rassicurante, di sana vita quotidiana.

Quando accediamo ad un servizio pubblico, ad esempio la cura di una distorsione che ci siamo procurati facendo sport, il più delle volte non abbiamo possibilità di scelta tra fornitori differenti, né sappiamo quanto ci costa quel servizio. Valuteremo subito se siamo stati accolti con cortesia e se i medici e gli infermieri ci ispirano fiducia. Se l’ambulatorio è pulito e se gli altri pazienti ne parlano bene. Solo a seguito di guarigione, potremo dire se quel servizio faceva proprio il caso nostro. Leggi il seguito di questo post »

Written by Pietro Monti

27 aprile 2009 at 8:14 AM

Si può fare!

with one comment


di Domenico Ioffredi

ioffrediLo slogan, per quanto piuttosto inflazionato negli ultimi tempi, esprime,  più di qualunque altro, il sentiment del seminario “Amministrare 2.0: nuovi paradigmi per la progettazione di servizi on line” che si è svolto a Roma lo scorso 22 aprile, un’iniziativa di Forum PA e Lattanzio e Associati. Nel corso di questa interessante giornata ho provato la piacevole sensazione che anche nella PA “si può fare” ed ho toccato con mano esempi avanzati di esperienze di pubbliche amministrazioni che ce l’hanno fatta. Amministrazioni che, introducendo le metafore del web 2.0, favoriscono la cooperazione ente-cittadini realizzando, di fatto, il principio della sussidiarietà orizzontale sancito dall’art. 118 della nostra Costituzione.

Gianluigi Cogo (lavora presso la Direzione Sistemi Informativi della Regione Veneto) ha sottolineato come la disponibilità della rete, oltre che rappresentare un parametro di democraticità, favorisce l’allargamento del numero di utenti, visti come generatori di contenuti secondo il modello UGC (User-Generated Content) e non solo fruitori del web, e costituisce l’elemento portante e indispensabile del processo di evoluzione attualmente in atto. Concetto ripreso con altrettanto vigore da Michele Vianello, vicesindaco della città di Venezia, che ha evidenziato come una delle priorità che hanno caratterizzato il processo di evoluzione verso il web 2.0 della amministrazione veneziana sia stata proprio la realizzazione della infrastruttura di rete (fibra ottica e wireless) della città. In questa maniera il cittadino si riappropria della rete che può essere pensata come una vera e propria commodity al pari di acqua, rete fognaria, ecc. ed il Comune si svincola dalla dipendenza dai vari gestori privati. >>> Leggi il seguito di questo post »

Written by Pietro Monti

24 aprile 2009 at 7:25 AM

INAIL – L’Innovazione tecnologica e metodologica al servizio del mondo del lavoro

with 4 comments


Questo articolo è dedicato alla “Convention” della Consulenza per l’Innovazione Tecnologica (CIT) e della Consulenza Statistica Attuariale dell’INAIL  (Roma – 15-16-17/04/2009). Vi prego di non considerarlo un resoconto fedele per tre semplici ragioni: 1) perché non vuole essere una cronaca (non ero neanche presente a tutti gli interventi); 2) perché citerò solo le cose che mi hanno fatto riflettere, forse neanche le più importanti per le finalità dell’evento; 3) perché questo è un Blog personale e non un “sito ufficiale” e quindi …   😉 . Ovviamente ogni commento, proprio perché è un Blog, è auspicato e sarà il benvenuto.

La tavola rotonda, moderata da Marco Stancati, è stato un bel momento di confronto a cui hanno partecipato tutte le Direzioni Centrali coinvolte dalle tematiche del convegno: Organizzazione, Sistemi Informativi, Prestazioni, Contarp, Rischi, Sovraintendenza Medica, Prevenzione, Direzione Regionale Lazio.
Le “sollecitazioni” di Stancati nel corso della tavola rotonda si riassumono così: siamo pronti per gestire uno scenario di servizi in rete nel quale l’utente non è più un utente passivo ma un protagonista? Un soggetto che concorre a creare informazioni, contenuti e perfino, esso stesso, servizi?  Riusciamo a fare i conti con una  comunicazione in rete che non possiamo controllare e che non si muove più sui soliti schemi dentro-fuori? (“Impresa 4.0” [1])? Riusciamo a misurare la soddisfazione di un utente che non si basi più solo sugli schemi prefissati di un questionario?  Riusciamo a percepire che, nei servizi in rete, alcuni concetti come “reputazione” sono diventati elementi di tipo organizzativo?
A queste aggiungo le mie considerazioni: la “reputazione” non è più solo un elemento di tipo etico, morale e sociale e neanche un elemento legato solo all’immagine aziendale. >>> Leggi il seguito di questo post »

Il valore dei siti di social network

with 3 comments


socialnet

di Antonio Tommaso *

Nel mese di febbraio di quest’anno la società di rilevazione Nielsen, presentando alcuni report descrittivi dello scenario di utilizzo di Internet in Italia nell’anno appena trascorso[1], ha sintetizzato le sue valutazioni con questa affermazione: “L’unione fa la forza: nel 2008 sempre più community”.

I dati Nielsen, che mettono a confronto le tipologie di utilizzo di Internet in Italia, dicono innanzitutto che le Member Communities, con i vari Facebook, MySpace, Linkedin, …, e i Video-Movies, trascinati da YouTube, sono le uniche categorie che guadagnano posizioni nel ranking di dicembre 2008 mentre i Research Tools, con Yahoo! Answers e Wikipedia, acquisiscono una importanza sempre maggiore.

 

Dic 2008

Tipologia di utilizzo di Internet in Italia

Utenti unici (000)

Dic 2007

1

Search (Google, …)

18.880

=

2

General Interest Portals & Communities

18.219

=

3

Member Communities (Facebook, MySpace, …)

16.018

5

4

E-mail

14.475

6

5

Software Manufactures

12.025

=

6

Videos – Movies (YouTube, …)

11.859

5

7

Internet Tools – Web Services

11.654

New Entry

8

Current Events & Global News

11.072

6

9

Mass Merchandiser (eBay, Pixmania, …)

11.067

New Entry

10

Research Tools (Wikipedia, Yahoo! Answers, …)

11.052

New Entry

In secondo luogo la supremazia dei motori di ricerca tra i siti maggiormente visitati su Internet comincia a essere messa in discussione dalle nuove abitudini di utilizzo della rete. Sono cambiati rispetto al passato i motivi per i quali si effettuano ricerche su Internet: non si ricercano più soltanto informazioni ma, sempre più spesso, esperienze e persone. Le domande che vengono poste alla rete si sono “umanizzate” e i motori di ricerca tradizionali non sembrano essere adeguati a rispondere secondo le attese. Leggi il seguito di questo post »

Written by Pietro Monti

13 aprile 2009 at 9:54 PM

Pubblicato su social network

Tagged with