Il Web 2.0 e l'innovazione nella PA

"La vita è quello che ti succede mentre sei impegnato in altri progetti” (J.L.)

Perchè questo Blog

Perchè parlare di Web2.0 nella Pubblica Amministrazione

Questo Blog è dedicato al web 2.0 ed all’innovazione non tanto e non solo dal punto di vista tecnologico, quanto per le opportunità che questi concetti possono rappresentare per ridisegnare un rapporto diverso tra il cittadino (inteso anche come l’azienda) ed i servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione. L’intenzione è anche quella di individuare le migliori best practices, sia a livello di Amministrazioni Centrali che di Amministrazioni Locali con particolare attenzione alle esperienze di “partecipazione e di “e-democracy” che sono alla base del web 2.0 e di come queste esperienze hanno cambiato e migliorato il servizio delle community . Ma una particolare attenzione sarà rivolta anche alle “bad practices”, alle mistificazioni che spesso le innovazioni si portano dietro riducendo il tutto a “moda tecnologica” senza dimenticare tuttavia che anche le bad pratices sono esperienze da valorizzare in un’ottica di consapevolezza degli errori e senza alcuna demonizzazione.

Il rischio che si corre, soprattutto quando emergono concetti nuovi ma ancora fortemente ambuigui (come nel caso del Web 2.0), è quello di assistere a faraonici, costosi quanto inutili business di forniture informatiche.

Il blog è quindi aperto ai contributi di tutti gli operatori pubblici che hanno portato avanti progetti di questo tipo, gli esperti a vario titolo, i fornitori di tecnologia, gli utenti.

Written by Pietro Monti

12 gennaio 2009 a 10:53 PM

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Tratto da Cos’è Il Web 2.0: Definizione Di Robin Good

    Il Web 2.0 è una nuova visione di Internet che ha appena cominciato ad influenzare il vostro modo di lavorare ed interagire con le informazioni in rete.

    Web 2.0 non è un software specifico, nè un marchio registrato dai Microsoft o Google, ma un un insieme di approcci per usare la rete in modo nuovo e innovativo.

    Web 2.0 si riferisce alle tecnologie che permettono ai dati di diventare indipendenti dalla persona che li produce o dal sito in cui vengono creati. L’informazione può essere suddivisa in unità che viaggiano liberamente da un sito all’altro, spesso in modi che il produttore non aveva previsto o inteso.

    Questo paradigma del Web 2.0 permette agli utenti di prendere informazioni da diversi siti simultaneamente e di distribuirle sui propri siti per nuovi scopi.

    Non si tratta di derubare gli altri del loro lavoro per il proprio profitto. Anzi, il Web 2.0 è un prodotto open-source, che permette di condividere le informazioni sulle quali è stato creato Internet e rende i dati più diffusi. Questo permette nuove opportunità di lavoro e di informazioni che possono essere costruite sopra le informazioni precedenti.

    Web 2.0 lascia ai dati una loro identità propria, che può essere cambiata, modificata o remixata da chiunque per uno scopo preciso. Una volta che i dati hanno un’identità, la rete si sposta da un insieme di siti web ad una vera rete di siti in grado di interagire ed elaborare le informazioni collettivamente.

    … È impossibile godere appieno dell’ozio se non si ha un sacco di lavoro da fare. (J. K. Jerome) …

    antonello

    3 febbraio 2009 at 1:07 PM


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: