Il Web 2.0 e l'innovazione nella PA

"La vita è quello che ti succede mentre sei impegnato in altri progetti” (J.L.)

Posts Tagged ‘democrazia partecipativa

Trasparenza “not found”

with one comment


operazione trasparenzaCome faccio ormai di frequente, volevo farmi un giro nel sito del Ministero per la PA e l’Innovazione  ma quando sono arrivato nella home page ho visto in risalto l’”Operazione Trasparenza”. Va detto che il sito del Ministero ha la bellissima usanza di sostituire la propria home page con l’ultma notizia da mettere in risalto. Ormai giro in quel sito come affezionato lettore da parecchio tempo perché trovo le notizie più preziose in termini di innovazione ma a volte anche i messaggi più preoccupanti in termini di “cultura del lavoro”, ma tant’è…. .

Devo dire che mi da un pò fastidio quella piccola foto sulla sinistra che riporta la scritta “via i fannulloni” sul  “Muro a lato dell’entrata delle Poste centrali di Milano “. fannulloniNon perché sembra far trasparire il desiderio di dire che “la gente mi ama” ma perché continua a spargere quel senso di criminalizzazione dei lavoratori pubblici che non è certamente l’ingrediente più adatto per la crescita della coscienza civica di questo paese. La foto della manifestazione sindacale sulla destra, che sembra messa a posta per “controbilanciare”, ha tutt’altro peso perché in una democrazia moderna un Ministro “deve” sempre essere “criticato”, con i canali ed i modi propri di un paese civile, ma pur sempre “criticato“! Guai se così non fosse!

Insomma volevo entrare per visualizzare l’elenco dei consorzi e delle società a partecipazione  pubblica come previsto dalla legge Finanziaria 2007 http://www.innovazionepa.it/ministro/ministro_brunetta/6264.htm  ma ….. acc… “page not found”.

Ho provato ad entrare nell’”archivio notizie” http://www.funzionepubblica.it/ministro/salastampa/notizie/6047.htm ma neanche da qui è stato possibile visualizzare l’elenco dei consulenti http://www.funzionepubblica.it/ministro/trasparenza/incarichi_2009/Incarichi_consulenti.htm .

Peccato, sarà per un’altra volta. Adesso è notte fonda, probabilmente quando leggerete questo post la pagina sarà stata riattivata ed i tecnici del ministero avranno sicuramente risolto il problema. Ma per il momento di trasparenza neanche a parlarne 😉

Vi riporto comunque la nota del portavoce del ministro Brunetta, pescata in rete: «la banca dati contiene le informazioni riguardanti la misura della partecipazione, la durata dell’impegno, l’onere complessivo a qualsiasi titolo gravante per l’anno 2009 sul bilancio dell’amministrazione, il numero dei rappresentanti dell’amministrazione negli organi di governo, nonché il trattamento economico complessivo a ciascuno di essi spettante».

Tornando alla “Trasparenza” ogni volta che sento questa parola mi corre un brivido lungo la schiena. >>>> Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Written by Pietro Monti

3 luglio 2009 at 12:30 AM

Si può fare!

with one comment


di Domenico Ioffredi

ioffrediLo slogan, per quanto piuttosto inflazionato negli ultimi tempi, esprime,  più di qualunque altro, il sentiment del seminario “Amministrare 2.0: nuovi paradigmi per la progettazione di servizi on line” che si è svolto a Roma lo scorso 22 aprile, un’iniziativa di Forum PA e Lattanzio e Associati. Nel corso di questa interessante giornata ho provato la piacevole sensazione che anche nella PA “si può fare” ed ho toccato con mano esempi avanzati di esperienze di pubbliche amministrazioni che ce l’hanno fatta. Amministrazioni che, introducendo le metafore del web 2.0, favoriscono la cooperazione ente-cittadini realizzando, di fatto, il principio della sussidiarietà orizzontale sancito dall’art. 118 della nostra Costituzione.

Gianluigi Cogo (lavora presso la Direzione Sistemi Informativi della Regione Veneto) ha sottolineato come la disponibilità della rete, oltre che rappresentare un parametro di democraticità, favorisce l’allargamento del numero di utenti, visti come generatori di contenuti secondo il modello UGC (User-Generated Content) e non solo fruitori del web, e costituisce l’elemento portante e indispensabile del processo di evoluzione attualmente in atto. Concetto ripreso con altrettanto vigore da Michele Vianello, vicesindaco della città di Venezia, che ha evidenziato come una delle priorità che hanno caratterizzato il processo di evoluzione verso il web 2.0 della amministrazione veneziana sia stata proprio la realizzazione della infrastruttura di rete (fibra ottica e wireless) della città. In questa maniera il cittadino si riappropria della rete che può essere pensata come una vera e propria commodity al pari di acqua, rete fognaria, ecc. ed il Comune si svincola dalla dipendenza dai vari gestori privati. >>> Leggi il seguito di questo post »

Written by Pietro Monti

24 aprile 2009 at 7:25 AM

Migliorare la partecipazione e condividere le decisioni

with one comment


Negli ultimi anni la Pubblica Amministrazione ha investito molto nella capacità di  fornire ai cittadini ed alle aziende servizi on line sempre più evoluti.
Tuttavia ancora poche Amministrazioni hanno iniziato a riorganizzare al loro interno i processi e gli atteggiamenti culturali cogliendo l’occasione per rimodellare non solo il rapporto con il cittadino ma addirittura la stessa concezione di lavoro nel pubblico impiego. Nella corsa al “servizio on line” che ha caratterizzato questi anni di moltiplicazione di “portali”, si è continuato a considerare il Web solo come un mezzo per percorrere più velocemente un processo di comunicazione ed interazione che nella sua articolazione ha però avuto ben poche evoluzioni. In sostanza l’obiettivo resta ancorato al concetto di efficienza: fare meglio quello che è sempre stato, senza mutare i ruoli degli attori.
L’opportunità per ripensare lo scenario è data dal Web 2.0 che non va considerato come un fenomeno esclusivamente tecnico, come l’ennesima innovazione tecnologica di un esasperato feticismo tecnologico sul “mezzo”. Dall’idea del Web 2.0 e quindi oltre gli aspetti tecnologici, si diffonde la convinzione (o l’illusione) che possa migliorare il rapporto tra cittadino e Pubblica Amministrazione. Il Web 2.0 significa partecipare, condividere, collaborare, autogestire i propri dati ed i propri processi amministrativi. Questo può trasformare l’Amministrazione Pubblica in una rete sociale alla cui base ci potrà essere partecipazione attiva e dinamismo interattivo ossia gli ingredienti fondamentali per quella che viene definita “democrazia partecipativa” o e-democracy.
Tuttavia ogni volta che si parla di “modelli” o di “approcci” e non semplicemente di tecnologia già consolidata, è facile deviare verso false aspettative che non possono derivare semplicemente dall’innovazione tecnologica anche perchè, proprio nel caso in questione, si tratta in massima parte di tecnologia “riusata”.
Leggi il seguito di questo post »

Written by Pietro Monti

16 gennaio 2009 at 9:31 PM

Democrazia partecipativa – convegno a Modena

leave a comment »


Convegno a Modena sulla democrazia partecipativa
Convegno a Modena sulla democrazia partecipativa

ParteciP.A., il salone della democrazia partecipativa, si svolgerà a Modena dal 21 al 23 gennaio 2009 ed ha l’obiettivo di offrire un momento di confronto e discussione sulle esperienze di progetti partecipativi in Italia e all’Estero, rivolto ad operatori, amministratori pubblici e professionisti.

ParteciP.A. propone tre giornate organizzate in workshop, presentazioni di esperienze partecipative, e la sperimentazione di un convegno partecipativo con la modalità dell’Open Space Technology.  Trentadue Pubbliche Amministrazioni e Istituzioni hanno aderito al progetto in qualità di espositori per presentare al pubblico i risultati dei loro percorsi partecipativi. Trentatre relatori incontreranno gli iscritti ai workshop per affrontare diversi temi correlati alla democrazia partecipativa, dal bilancio di genere ai diritti di cittadinanza dei migranti. Questi alcuni dei numeri del salone che vorremmo trasformare in un punto di incontro tra amministratori locali ed esperti della materia per promuovere nuove e più interessanti progettualità per il futuro.

ParteciP.A. è un’iniziativa organizzata dall’Ufficio Partecipazione del Comune di Modena in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Modena, la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Agenda 21 Italy

(articolo tratto dal sito ufficiale dell’evento: http://www.comune.modena.it/partecipa )

——————————————————————————
Manda questo post ad un amico »

Written by Pietro Monti

11 gennaio 2009 at 9:01 PM

Pubblicato su Articoli generali

Tagged with